HACK SIGNORA DELLE STELLE   Leave a comment

trieste

è morta Margherita Hack signora delle stelle

LUTTO NELLA SCIENZA

È morta l’astrofisica Margherita Hack 

Aveva 91 anni,

da una settimana era ricoverata a Trieste

per problemi cardiaci

vivi29p54f1

È morta la notte scorsa a Trieste all’ospedale di Cattinara

l’astrofisica Margherita Hack.

Aveva compiuto 91 anni da poco,

da una settimana era ricoverata nella struttura triestina

per problemi cardiaci di cui soffriva da tempo.

Accanto a lei il marito Aldo,

con il quale era sposata da 70 anni.

TRA SCIENZA E POLITICA-

Margherita Hack era nata a Firenze nel 1922.

La laurea in fisica ottenuta nel 1945.

Fino al 1992 ha insegnato astronomia

all’Università di Trieste come ordinaria.

Convinta atea

– pare che la prima e ultima volta che entrò in chiesa

fu nel giorno del matrimonio con Aldo

che aveva conosciuto ai giardini quando era una bambina-

diceva di preferire il protone al paradiso.

Per più di vent’anni ha diretto l’osservatorio astronomico

di Trieste,

contribuendone al rilancio internazionale dell’istituto.

Da sempre in prima linea nella divulgazione scientifica,

vince il Premio Linceo dell’Accademia dei Lincei nel 1980.

Vegetariana, animalista, appassionata di bicicletta,

due anni fa pubblicò:

«I miei primi novant’anni laici e ribelli».

Ha collaborato con la Nasa e con l’Agenzia Spaziale Europea.

Per i 91 anni aveva ricevuto una torta al cioccolato a sorpresa,

il suo dolce preferito.

A volte spigolosa,

la Hack non ha mai nascosto la sua grande passione per la politica:

più volte candidata,

nel 2006 venne eletta alla Camera

con il Partito dei Comunisti Italia,

ma lasciò il seggio per tornare a occuparsi di astronomia.

NUCLEARE: APPELLO SCIENZIATI METTE IN IMBARAZZO PD

IL RICORDO DELLE ISTITUZIONI-

«Ha servito e onorato l’Italia anche in campo internazionale.

Ha rappresentato nello stesso tempo un forte

esempio di passione civile,

lasciando una nobile impronta nel dibattito pubblico e

nel dialogo con i cittadini»

Queste le parole del presidente della Repubblica,

Giorgio Napolitano,

commosso dalla scomparsa dell’astrofisica.

Per il presidente del consiglio Enrico Letta

«l’Italia e la comunità internazionale

perdono una protagonista assoluta della ricerca scientifica.

Una donna che è stata, inoltre,

capace di affiancare con passione l’impegno professionale

a quello sociale e politico.

Una testimonianza che resterà preziosa».

Scienziata sì ma anche personaggio di grande spessore

soprattutto nel dibattito pubblico:

Ciao Margherita Hack.

Spero, nonostante i tempi di crisi e chiusura,

ci siano ancora donne così:

mentalità aperta e intelligenza luminosa”.

Con la scomparsa della Hack “

perdiamo una grande donna

pubblicato 06/30/2013 da mondiparalleli2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: