LA LEGGENDA DI ICARO…..A..D   Leave a comment

Image and video hosting by TinyPic

Icaro,

era figlio di Dedalo e Naucrate,

 una delle schiave di

Minosse.

 foto di icaro95 

Il padre Dedalo era un ottimo

fabbro,

infatti Atena stessa

 l’aveva iniziato a quell’arte.

Uno dei suoi apprendisti,

era suo nipote Talo,

 figlio di Policasta,

 sorella di Dedalo.

 Già a sedici anni Talo

aveva superato suo zio in abilità,

 difatti aveva inventato diversi

attrezzi tra cui la sega.

Essendo geloso perchè

 tutta la fama andava a Talo,

decise di ucciderlo spingendolo dal

tetto del tempio di Atena.

 

Oltre ad essere invidioso

Dedalo, sospettava che suo nipote

 avesse avuto dei rapporti

incestuosi con Policasta.

 Dopo averlo spinto,

 Dedalo scese dal tempio e chiuse il

corpo di Talo in una sacca,

per seppellirlo

 in un luogo deserto.

 Interrogato dai passanti

rispondeva che nel sacco c’era

 un serpente,

 ma camminando apparvero delle

macchie di sangue sulla sacca

 e il delitto fu scoperto.

Image and video hosting by TinyPic

L’anima di Talo volò sotto forma di

pernice,

 mentre il suo corpo fu sepoltp

dove era caduto.

Policasta, quando seppe la notizia

si impiccò e gli Ateniesi

 eressero un santuario

in suo onore presso l’Acropoli.

L’Areopago condannò

 Dedalo all’esilio per omicidio;

secondo altri, invece,

egli fuggì prima di essere

condannato da un processo.

 

Dedalo si rifugiò in uno dei

demiattici,

 i cui abitanti presero da lui

il nome di Dedalidi;

poi si fu accolto a Cnosso,

 inCreta,

 dal re Minosse che fu ben lieto di

accogliere un artefice molto

dotato.

 Egli visse per molto tempo Cnosso,

 fino a quando re Minosse seppe

che egli

 aveva aiutato Pasifae ad

accoppiarsi con il toro bianco di

Posidone,

cosi rinchiuse Dedalo ed Icaro,

avuto da Naucrate,

nel Labirinto.

 Ma Pasifae li liberò entrambi.

Fuggire da Creta non fu

un’impresa molto facile,

 poichè

 Minosse faceva sorvegliare tutte le

navi e offrì inoltre una ricca

ricompensa

 a chi avesse catturato Dedalo.

Con l’astuzia, Dedalo,

costruì un paio di ali

 per se stesso ed un altro per Icaro.

 

Dopo aver saldato le ali alle spalle

di Icaro, con della cera,

 con le lacrime agli occhi,

 Dedalo gli raccomandò di

 stare attento e di non volare

troppo in alto perchè il sole

avrebbe potuto

 sciogliere la cera ne troppo in

basso perchè le ali si sarebbero

inumidite con i vapori del mare.

 

Dopo questo, Dedalo si innalzò in

volo seguito da Icaro.

 Mentre si allontanavanodall’isola,

battendo ritmicamente le ali,

 i contadini,

 i pescatori e i pastori che alzarono

lo sguardo verso di loro li

scambiarono per dei.

Quando si furono lasciate Masso,

Delo e Paro alla sinistra e Lebinto e

 Calimne alla destra,

Icaro disobbedì agli ordini del

padre e cominciò a volare

 verso il sole,

inebriato dalla velocità che le

grandi ali imprimevano al suo

 corpo.

Ad un tratto Dedalo,

guardandosi alle spalle,

 non vide più suo figlio,

 ma soltanto delle piume sparse che

galleggiavano sulle onde

sottodilui.

 Infatti il calore del sole aveva

sciolto la cera e Icaro era

precipitato in mare,

 annegandovi.  

Dedalo volò a lungo in quel luogo,

finchè il cadavere di Icaro

 riemerse.

Lo portò allora in un’isola vicina,

chiamata ora Icaria,

dove lo seppellì.

Una pernice appollaiata su una

quercia lo osservò scavare la fossa

 squittendo di gioia:

 era l’anima di Talo

, finalmente vendicata.

 

E’ molto commovente,

 immagino ci insegni che chi

troppo vuole nulla stringe

 o che cmq dobbiamo accontentarci

di quello che si ha,

 non credete ?

Annunci

Pubblicato 01/16/2012 da mondiparalleli2 in poesie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: